Questo errore è visibile solamente agli amministratori WordPress

Errore: Nessun feed trovato.

Vai alla pagina delle impostazioni del feed di Instagram per creare un feed.

Leggendo

Gorizia ∙ Nova Gorica – Due città in una

10 Luglio 2024
Gorizia ∙ Nova Gorica - Due città in una

Guida alla Capitale europea della Cultura

Calzature e vestiti comodi: qua si cammina. Va bene anche se pedali, o se pattini.
Poi servono tempo, occhio attento e voglia di capire. Non guardare: capire.
Non dare nulla per scontato (beh: quello sempre nella vita!) e vedrai le cose con occhi nuovi. Se sei pronto, andiamo.

Andrea Bellavite ha scritto una guida su Gorici (termine coniato da lui stesso): è il duale (nella lingua slovena) che unisce la parte vecchia (Gorizia) e quella nuova (Nova Gorica) in un’unica parola che identifica le due città. Già questo punto di partenza mi sembra incantevole.
Sei mai stato a Gorizia? E a Nova Gorica? Se questa è la tua prima visita, sei fortunato: hai un Cicerone d’eccezione che non solo conosce molto bene entrambe le città, ma anche le ama allo stesso modo. È un camminatore, un viandante, un costruttore di ponti fondati sulla giustizia e sulla pace; ma non solo: è teologo, direttore della Fondazione “Società per la conservazione della Basilica di Aquileia”, saggista, giornalista e operatore sociale.

Ci sono otto percorsi. Alcuni cominciano a Nova Gorica e si concludono a Nova Gorica. Altri iniziano a Gorizia e terminano a Gorizia. Altri necessitano di un documento d’identità sempre a portata di mano, perché ti portano un po’ qua e un po’ là.
Non te li descrivo per non togliere nulla alla sorpresa della scoperta.
E non c’è “uno migliore di un altro” perché tutti hanno molto da dire.
Ti svelo che ogni percorso ha la sua mappa: così puoi orientarti anche quando le nuvole oscurano il sole e le altre stelle.
Troverai delle pagine dedicate all’approfondimento di alcuni luoghi, persone, canzoni e poesie.
Per esempio, scoprirai che il corso d’acqua di Gorici è il torrente Corno, non è l’Isonzo che scorre nelle periferie. C’è poi una pagina dedicata al carcere: fatto non comune nelle guide turistiche. Ci sono due stazioni ferroviarie: un tempo erano la stazione settentrionale e la stazione meridionale di Gorizia, mentre oggi sono… lo leggerai. Incontrerai un sacco di personaggi: statue, targhe, case, strade a ricordare loro e quello che hanno fatto, e ti farà piacere imparare perché sono lì.
Camminando, sarai avvolto anche dai profumi delle città: anche quelli fanno parte di questi luoghi.
Il confine. Ci saranno luoghi in cui il confine sarà ben presente, evidente. Ma ci saranno momenti in cui ti chiederai “dov’è esattamente?”, o quando ti dimenticherai di lui, e quelli saranno gli attimi migliori.

Spero che questa guida risponda a domande che non sapevi di avere, e che te ne stuzzichi altre in modo che tu posso continuare la tua scoperta di Gorici con altre letture, con altri incontri.

«Regaliamoci la bellezza delle reciproche culture» ci dice Andrea Bellavite, e credo sia il più sincero augurio e la più alta speranza che possiamo prevedere per il prossimo futuro dei cittadini di questo territorio, fra l’Italia e la Slovenia, in previsione del 2025, anno in cui Nova Gorica e Gorizia saranno, assieme, Capitale europea della Cultura.

La stessa guida, Gorica Nova Gorica: Povezani mesti, è stata tradotta in sloveno da Martina Kafol (e pubblicata da Založništvo tržaškega tiska) ed è uscita lo stesso giorno della versione in italiano.

A. Bellavite, Gorizia Nova Gorica – Due città in una, Ediciclo Editore, Portogruaro (VE), 2024.
La guida è stata presentata a Cormons nel maggio 2024 durante uno degli appuntamenti di “Storie, terre, confini” organizzati da Alessandra e Paolo Vecchiet, titolari della omonima cartolibreria di Cormons.

    Lascia un commento